Art. 40 Regolamento metodologico: CAPO EDUCATORE

Il capo è un adulto che contribuisce alla crescita di ciascuno e della comunità, nella quale vive, nello spirito del fratello maggiore, testimoniando i valori scout con il proprio esempio.

Il capo fornisce alle ragazze e ai ragazzi, - in un clima di reciproca fiducia, - mezzi ed occasioni concrete per vivere i valori dello scautismo e per comprendere, sempre più profondamente, i significati delle esperienze vissute.

Il capo è capace di osservare e ascoltare il ragazzo conoscendone tutti gli ambiti di vita, primo fra tutti la famiglia.
Con essa sono necessari contatti frequenti che possono portare alla definizione degli obiettivi concreti della progressione personale.

Al fine di consentire alle ragazze e ai ragazzi un reale cammino di progressione personale all’interno delle unità del gruppo, la Comunità capi ha il compito di garantire l’unitarietà e la coerenza del cammino stesso, coordinando i singoli capi nei propri interventi ed assicurando un’adeguata continuità del servizio di ogni capo-unità, nella permanenza alla guida dell’unità stessa, possibilmente per almeno un intero ciclo educativo della branca nella quale viene svolto il servizio.


    Distintivo Capo Branco

   Distintivo Capo Reparto

   Distintivo Capo Clan/Fuoco