Art. 21 Regolamento metodologico: ROUTE

È il modo fondamentale di vivere il roverismo/ scoltismo.
Presuppone più giorni di cammino, il pernottamento in posti diversi e lontani fra loro, un’alimentazione sana e uno zaino essenziale e leggero, un percorso interessante, un tema di fondo che leghi con un filo logico le giornate tra loro ed un significativo itinerario di fede che accompagni l’esperienza.
La route consente di esercitare la pazienza, la tenacia, la sobrietà e di vivere con un atteggiamento di disponibilità e attenzione agli altri. Attraverso l’esperienza della route si assapora lo spirito della scoperta degli altri e delle cose, il gusto dell’avventura, il contatto con la natura, vivendo le giornate con ritmi nuovi in semplicità ed essenzialità, nella tensione continua al superamento dei propri limiti.

Deve essere vissuta in diversi momenti dell’anno, ed è anche occasione per vivere le cerimonie, che trovano lungo la strada scenario ideale di collocazione. La route estiva è occasione privilegiata per fare sintesi del cammino compiuto nell’anno per il singolo e l’intera comunità. Viene progettata e organizzata con cura dai ragazzi supportati attivamente dallo staff, ponendo attenzione anche alle eventuali situazioni di disabilità e difficoltà presenti all’interno della comunità.
Almeno una volta al mese, inoltre, il Clan/Fuoco e il Noviziato vivono l’esperienza dell’uscita, che deve accogliere più in breve le caratteristiche di una route.